Come abituare il proprio cane a salire in auto?

Come abituare il proprio cane a salire in auto?

Le persone attualmente difficilmente potrebbero pensare di vivere senza l’automobile, ma è la stessa cosa anche per i nostri amici a 4 zampe? Purtroppo non tutti i cani pensano che l’autovettura sia un utile mezzo di trasporto, ma perlopiù uno strano marchingegno del quale diffidare. Il problema quindi si presenta nel momento in cui per un qualsiasi motivo ci fosse la necessità di portare in giro il proprio animale con l’auto. A volte si scatena una vera e propria “tragedia”: il cane comincia a guaire, non vuole salire in auto, si punta sulle zampe per fare resistenza e una volta a bordo comincia ad agitarsi rischiando di “distruggere” gli interni, abbaiando insistentemente.

Per evitare che per ogni spostamento si verifichino questi problemi, è il caso di abituare il caro Fido ad amare l’automobile come l’ama il proprietario in 6 semplici fasi:

  • Fase 1: a motore della macchina spento e lasciando la portiera posteriore o il bagagliaio aperto, entrare nella vettura portandosi la coperta del cane e qualche suo gioco preferito. Dall’interno invitarlo infine a giocare, strofinando i sui oggetti sul sedile in modo da rendere gli interni dell’automobile un ambiente famigliare per il cane. Nel momento in cui il cane si deciderà e romperà gli indugi, sarà necessario lasciare a sua disposizione il gioco a patto che rimanga seduto/accucciato sul sedile. Per abbassare le ultime resistenze dell’animale lo si può aiutare a rilassarsi, accarezzandolo o incitandolo tranquillamente al gioco;
  •  Fase 2: una volta che il cane è salito, si provi a farlo spostare dalla parte della portiera chiusa o in maniera molto tranquilla provare a chiuderla. Se il cane non dovesse sentirsi “in trappola”, ma al contrario dovesse continuare a farsi accarezzare o a giocare serenamente, allora significa che è pronto per passare alla fase successiva;
  • Fase 3: tenendo abbassato il finestrino provare a scendere dalla macchina senza che il cane vi segua, lasciandolo all’interno da solo mentre lo si tranquillizza con parole rassicuranti. Durante questa fase gli si può allungare attraverso il finestrino anche un biscotto e per poi farlo scendere dall’auto;
  • Fase 4: ripetere la fase 3, ma anziché allungare il biscotto al cane stando fuori dalla macchina, salire al posto dell’autista e offrirgli il premio gustoso continuando a tranquillizzarlo con parole amorevoli dopo aver richiuso la portiera;
  • Fase 5: ora è arrivato il momento per la prima volta di accendere il motore. Subito dopo aver completato l’operazione è necessario dare al cane un biscotto per creare un’associazione tra premio e accensione dell’auto;
  • Fase 6: ora che tutte e 5 le fasi precedenti sono state eseguite in ordine, il cane dovrebbe aver perso la paura verso l’auto. All’inizio è consigliabile cominciare con tragitti brevi verso destinazioni vicine, meglio se luoghi piacevoli come parchi.

cane-autoSe il cane soffrisse di mal d’auto (cinetosi) è opportuno portarlo dal veterinario, che può consigliare farmaci che possono alleviare il problema. In ogni caso è sempre meglio fare più soste possibili. Soprattutto per lunghi viaggi la buona regola è fermarsi ogni 2-3 ore per fare quattro passi e per bere dell’acqua specialmente durante i periodi caldi.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *